Codice Etico

 Codice Etico – Villa Borghini  Europa s.r.l.
INDICE

Premessa                                                                                                                   

  1. Disposizioni generali

 

PREMESSA
Villa Borghini Europa s.r.l., dalla produzione artigianale e manuale, si è specializzata in ricerca scientifica, sviluppo, produzione, marketing, formazione del personale e commercio di prodotti di altissima qualità per la cura del corpo e dei capelli. Presso lo stabilimento si trovano tutti i reparti che lavorano in sinergia tra loro: produzione e confezionamento, laboratori di progettazione, uffici commerciali, amministrazione, accademia di formazione e accoglienza clienti.
Villa Borghini si è evoluta nel corso degli anni con l’obiettivo di mantenersi all’avanguardia con i sistemi produttivi, facendo particolare attenzione agli investimenti tecnologici relativi all’automazione della produzione ed all’ottenimento delle più prestigiose certificazioni.
Tutti i prodotti fabbricati presso il Dipartimento di Produzione sono testati per la massima Sicurezza di impiego e per la reale Efficacia Clinica presso le più prestigiose Università italiane di Dermatologia (Università di Siena, Università di Padova, Università di Ferrara), così come comprovano tutte le certificazioni originali e le integrali documentazioni universitarie riportate nel nostro documento ufficiale VB Technical Report e sul sito internet.
Inoltre, settorialmente, i prodotti sono a tutt’oggi ancora gli unici ad essere certificati a carica batterica zero.

Consapevole che la buona reputazione è una risorsa immateriale essenziale, Villa Borghini Europa srl si è dotata di un Codice Etico, ai sensi del D. Lgs. 231/01, che regola il complesso di diritti, doveri e responsabilità che la Società si assume espressamente nei confronti degli interlocutori con i quali si trova quotidianamente ad interagire.

Obiettivo primario del Codice Etico è rendere comuni e diffusi i valori in cui la società si riconosce, a tutti i livelli, facendo sì che tutti i destinatari della sua attività, clienti, fornitori, Amministratori, Pubblica Amministrazione e tutti i dipendenti che lavorano stabilmente o temporaneamente per la società, ogniqualvolta siano chiamati a prendere una decisione, si ricordino con chiarezza che ad essere in gioco non sono soltanto gli interessi, i diritti e i doveri propri, ma anche quelli degli altri, nonché l’immagine dell’organizzazione stessa.

La società vede nel Codice Etico, soprattutto, uno strumento di buon governo e non solo un mezzo per evitare le sanzioni che deriverebbero dal compimento di illeciti. Ciò nella convinzione che i principi etico-comportamentali e la corretta individuazione di procedure e metodologie durante lo svolgimento delle proprie attività, possano contribuire a favorire la trasparenza e la chiarezza nei rapporti con tutti i soggetti che si rapportano con essa, oltre che al miglior impiego delle risorse ed al generale incremento qualitativo del servizio offerto.

I destinatari del Codice Etico sono dunque chiamati al rispetto dei valori e dei principi del codice stesso e sono tenuti a tutelare e preservare, attraverso l’osservanza di direttive comportamentali, la rispettabilità e l’immagine della ditta, nonché l’integrità del suo patrimonio economico ed umano, con l’obiettivo di far sì che ad efficienza ed affidabilità si accompagni anche un’adeguata condotta etica.

Villa Borghini Europa srl intende, attraverso il Codice Etico:

  • stabilire specifici principi comportamentali;
  • condurre una efficace politica anticorruzione che tuteli i terzi in riferimento all’attività di interesse pubblico;
  • definire gli strumenti di attuazione dei principi contenuti nel Codice Etico attraverso l’applicazione di sanzioni espressamente previste.

Il Codice Etico, insieme a tutte le altre disposizioni, costituiscono il riferimento dei principi su cui si basa il sistema dei controlli preventivi. Finalità è la tutela della società, mediante opportune azioni, anche di carattere disciplinare.

Esso comprende l’enunciazione di principi generali morali, riferimenti alla normativa nazionale, e la disciplina sul conflitto di interessi, sull’uso di informazioni riservate, sulla corruzione.

Gli impegni e le responsabilità etiche della società, anche attraverso il Codice, sono diretti a creare soddisfazione per i propri clienti, valore per i soci e crescita professionale per i dipendenti e collaboratori.

Il Codice Etico non sostituisce e non prevale sulle leggi vigenti e sul Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro in essere.

 

  1. DISPOSIZIONI GENERALI

1.1. Destinatari e ambito di applicazione

Il Codice Etico si applica, senza alcuna eccezione, a tutti i dipendenti di Villa Borghini Europa srl e a tutti coloro che, direttamente o indirettamente, stabilmente o temporaneamente, vi instaurano rapporti e relazioni, od operano per perseguire gli obiettivi della società stessa.

Il Codice Etico definisce modalità operative a garanzia del corretto operare della società.

I destinatari del presente Codice Etico, devono informare adeguatamente i terzi circa gli obblighi imposti dal Codice stesso, esigerne il rispetto ed adottare idonee iniziative per prevenire la commissione dei reati, presupposto della responsabilità amministrativa.

Il presente Codice Etico dovrà essere:

  • diffuso all’interno dell’Organizzazione: il Codice è pubblicato sulla internet aziendale, circostanza che deve essere comunicata ai dipendenti, nonché ai collaboratori e, più in generale, a qualsiasi soggetto che agisce in nome e/o per conto della società.

 

1.2. Principi etici e di comportamento

Il Codice Etico costituisce un insieme di principi la cui osservanza è di fondamentale importanza per il regolare funzionamento, l’affidabilità della gestione e l’immagine della società. A tali principi

si richiamano le operazioni, i comportamenti ed i rapporti interni ed esterni della società

1.2.1. Principio della responsabilità

Il personale svolge la propria attività lavorativa e le proprie prestazioni con diligenza, efficienza e correttezza, utilizzando al meglio gli strumenti e il tempo a sua disposizione ed assumendo le responsabilità connesse adempimenti alla propria mansione, nel rispetto della normativa vigente, dei principi professionali relativi al livello ricoperto nella struttura, nonché delle procedure e competenze definite o concordate con il diretto responsabile.

1.2.2. Principi di lealtà, fedeltà e fiducia

La società mantiene un rapporto di fiducia reciproca con ciascuno dei suoi dipendenti.

Tuttavia, Villa Borghini Europa srl, deve assicurarsi che i suoi rappresentanti/agenti e collaboratori abbiano la consapevolezza del significato etico delle loro azioni, che non perseguano l’utile personale o aziendale a discapito del rispetto delle leggi vigenti.

L’obbligo di fedeltà, in particolare, comporta per ogni dipendente il divieto di svolgere attività contrarie agli interessi dell’impresa o incompatibili con i doveri d’ufficio.

Ogni dipendente, inoltre, dovrà sempre tenere presente che per i terzi rappresenta Villa Borghini Europa srl, anche quando è fuori dell’orario di lavoro e della sede aziendale. Dovrà, di conseguenza, evitare comportamenti, diretti o indiretti, che possano arrecare pregiudizio all’immagine della ditta.

La fiducia si basa sulla condivisione della missione, sul rispetto da parte di ciascuno dei valori e delle disposizioni del presente Codice; ciascun soggetto si impegna dunque, alla sua stretta osservanza.

1.2.3. Principi di imparzialità

Villa Borghini srl si assicura che i suoi rappresentanti/agenti e collaboratori operino tenendo comportamenti non discriminatori ed opportunistici. La società, nei confronti del personale, si impegna a promuovere un trattamento equo e a favorire un ambiente di lavoro privo di discriminazioni di razza, religione, sesso, età, opinioni politiche ed handicap fisici.

1.2.4. Principi di correttezza e trasparenza

Tutte le azioni, le operazioni compiute ed i comportamenti tenuti da ciascuno dei dipendenti/collaboratori nello svolgimento della funzione o dell’incarico, sono ispirati alla legittimità sotto l’aspetto formale e sostanziale, nonché alla correttezza, collaborazione,

lealtà e reciproco rispetto, secondo le norme vigenti e le procedure interne.

Villa Borghini srl deve assicurarsi che i suoi rappresentanti/agenti e collaboratori lascino trasparire con chiarezza e diligenza l’immagine dell’azienda in tutti i suoi rapporti e ne facilitino la comprensione. A tal fine è assicurata l’informazione più completa e trasparente possibile riguardo alle linee guida dell’attività svolte dalla società.

Nessun dipendente o collaboratore, dunque, accetta e/o effettua per sé o per altri, pressioni, raccomandazioni o segnalazioni che possano recare pregiudizio alla società e/o vantaggi

indebiti per sé o per terzi.

1.2.5. Principi di riservatezza e tutela della privacy

La società assicura che i suoi rappresentanti e collaboratori tutelino la riservatezza dei dati

personali contenuti nelle banche dati e negli archivi e deve adoperarsi affinché siano osservati tutti gli adempimenti previsti dalle attuali normative in materia di privacy (D. Lgs. 196/03 e RGDP).

Il personale si impegna a proteggere le informazioni generate o acquisite e ad evitarne ogni uso improprio o non autorizzato. È di fondamentale importanza che il personale adotti le opportune misure per prevenire la divulgazione di informazioni riservate e di proprietà o comunque in uso a Villa Borghini Europa srl.

1.2.6. Principio della tutela della persona

Villa Borghini Europa srl svolge le proprie attività in armonia con la legislazione vigente a tutela delle condizioni di lavoro.

Tutti i dipendenti e i collaboratori, nell’ambito delle loro mansioni, si impegnano in una conduzione delle proprie attività basata sulla prevenzione dei rischi e sulla tutela della salute e della sicurezza di sé stessi, dei colleghi e dei terzi.

I rapporti tra dipendenti devono essere improntati su principi di una civile convivenza e devono svolgersi nel rispetto reciproco dei diritti e delle libertà delle persone, per mantenere un clima di mutuo rispetto della dignità e della reputazione di ciascuno.

I rapporti tra i diversi livelli di responsabilità devono svolgersi con onestà e serietà: i responsabili devono esercitare i poteri connessi alla delega ricevuta con obiettività ed equilibrio, curando adeguatamente il benessere e la crescita professionale dei propri collaboratori; a loro volta, tutti dipendenti devono prestare la massima collaborazione verso i loro responsabili, osservando con attenzione le disposizioni di lavoro loro impartite.

1.2.7. Principio della tutela del patrimonio aziendale

Tutti i dipendenti e i collaboratori sono direttamente e personalmente responsabili della protezione e della conservazione dei beni fisici e immateriali, e delle risorse, siano esse umane, materiali o immateriali, affidategli per espletare i propri compiti, nonché dell’utilizzo delle stesse in modo proprio e conforme all’interesse sociale e alle disposizioni di legge.

Ogni atto od operazione, di qualsiasi tipo, posto in essere dalla società, attraverso il personale o i collaboratori, si dovrà basare su un’adeguata documentazione ed essere ragionevolmente verificabile.

Le informazioni che confluiscono nei “report” periodici e/o nella contabilità, sia generale che analitica, devono attenersi ai principi di trasparenza, correttezza, completezza e accuratezza

 

  1. CRITERI DI CONDOTTA E RELAZIONE DELL’AZIENDA CON GLI STAKEHOLDER

2.1. Le norme etiche nei confronti dei terzi

Il contesto operativo e la molteplicità degli interlocutori rendono di primaria importanza, per lasocietà, la gestione dei rapporti con gli stakeholder, intendendosi per tali tutti i soggetti pubblici o privati – individui, gruppi, aziende, istituzioni – che abbiano, a qualsiasi titolo, contatti con la società e/o abbiano comunque un interesse nelle attività che la società pone in essere.

2.1.1 Conflitti di Interesse

Il personale, nell’esercitare le proprie mansioni, deve evitare ogni possibile conflitto di interesse, con particolare riferimento ad interessi personali che potrebbero influenzare l’indipendenza del giudizio o sulla capacità si assumere una decisione nell’interesse della società.

Chiunque si trovi ad operare in una situazione di possibile conflitto di interesse è tenuto a consultarsi con il diretto superiore.

2.1.2 Rapporti con i clienti

Il rapporto corretto e trasparente con i clienti rappresenta un aspetto rilevante del successo della

società. A tal fine, Villa Borghini Europa srl s’impegna a garantire il massimo standard qualitativo.

Il personale, nell’ambito della gestione dei rapporti con i clienti e nel rispetto delle procedure interne, è tenuto a favorire la massima soddisfazione del cliente, fornendo, tra l’altro, informazioni esaurienti ed accurate sui prodotti e i servizi loro forniti, in modo da favorire scelte consapevoli.

Omaggi o atti di ospitalità sono permessi solo quando siano tali, per natura e valore, da non poter essere interpretabili come finalizzati ad ottenere un trattamento di favore. Per gli omaggi ricevuti dai dipendenti della ditta si fa presente che il valore massimo accettabile è fissato in € 150,00 come previsto dal Codice di comportamento dei dipendenti pubblici DPR n. 62 dell’aprile 2013. In ogni caso, eventuali omaggi, atti di cortesia e di ospitalità devono essere comunicati e sottoposti alla decisione del superiore.

La società agisce nella trattazione dei dati personali ed economici nel pieno rispetto della privacy dei propri clienti (D. Lgs. n. 196/2003 e RGDP Regolamento UE 2016/679).

2.1.3 Rapporti con i dipendenti

Le risorse umane sono considerate elemento indispensabile per l’esistenza e lo sviluppo della società. Affinché le capacità e le competenze di ciascun dipendente possano essere valorizzate e ciascun dipendente possa esprimere il proprio potenziale, le funzioni aziendali competenti devono: applicare criteri di merito e di competenza professionale nell’adottare qualsiasi decisione nei confronti dei dipendenti; selezionare, assumere, formare, retribuire e gestire i dipendenti senza discriminazione alcuna facendo in modo che tutti possano godere di un trattamento equo, indipendentemente dal sesso, dall’età, nazionalità, religione, etnia; garantire a ciascun dipendente eguali opportunità con riferimento a tutti gli aspetti del rapporto di lavoro con la società.

I dipendenti devono essere a conoscenza del Codice Etico e dei comportamenti da esso prescritti; a tal fine la società si impegna a porre in essere programmi di sensibilizzazione continua delle problematiche relative ai contenuti del Codice.

2.1.4 Rapporti con i fornitori e collaboratori

Nei confronti dei fornitori di beni e servizi e dei collaboratori, ogni destinatario del Codice etico, in base alla propria autorità, deve:

  • rispettare, oltre alla normativa vigente, la procedura interna per la selezione e gestione dei fornitori nonché il Regolamento Acquisti;
  • inserire, laddove opportuno, nei contratti di fornitura/collaborazione esterna sia il rispetto della normativa cogente che quanto indicato nel presente codice etico;
  • adottare opportune iniziative in caso di mancato adempimento da parte di terzi all’obbligo di conformarsi al Codice.

Omaggi o atti di ospitalità sono permessi solo quando siano tali, per natura e valore, da non poter essere interpretabili come finalizzati ad ottenere un trattamento di favore. Per gli omaggi ricevuti dai dipendenti della società si fa presente che il valore massimo accettabile è fissato in €150,00 come previsto dal Codice di comportamento dei dipendenti pubblici DPR n. 62 dell’aprile 2013. In ogni caso, eventuali omaggi, atti di cortesia e di ospitalità devono essere comunicati al superiore.

2.1.5 Rapporti con la Pubblica Amministrazione

Tutti i rapporti che coinvolgono le funzioni aziendali e la Pubblica Amministrazione devono essere uniformati a principi di diligenza, trasparenza ed onestà.

I collaboratori della società devono tenere un comportamento ispirato alla massima correttezza ed integrità nei rapporti con i dipendenti e rappresentanti di enti pubblici, forze politiche e sindacali.

È proibito offrire o accettare qualsiasi oggetto, servizio, prestazione o favore effettuato allo scopo di ottenere un trattamento più favorevole in relazione a qualsiasi rapporto intrattenuto con la Pubblica Amministrazione.

2.1.6 Tutela della concorrenza

È di fondamentale importanza che il mercato sia basato su una corretta concorrenza; la società e i suoi collaboratori sono perciò impegnati alla massima osservanza delle leggi in materia di tutela della concorrenza e del mercato e a collaborare con le Autorità regolatrici del mercato.

Il personale e coloro che operano per conto della società non possono essere coinvolti in iniziative o in contatti con concorrenti (accordi sui prezzi, suddivisione di mercati, accordi di collegamento, ecc.) che possono prefigurare violazione delle norme a tutela della concorrenza nel mercato.

La società riconosce nella concorrenza corretta e leale un forte stimolo di crescita e miglioramento e garantisce l’assoluta trasparenza dei propri rapporti commerciali.

 

  1. AMBIENTE E TERRITORIO

3.1. L’impatto ambientale

L’adozione di pratiche responsabili concorre ad aumentare la reputazione della società come attore corretto di mercato e a rendere possibili recuperi di efficienza aziendale attraverso la promozione di comportamenti eco-compatibili che influiscono sulle aspettative degli stakeholder.

Villa Borghini Europa srl tutela l’ambiente e rispetta la normativa cogente nazionale.

Ogni dipendente e collaboratore della ditta deve essere messo a conoscenza delle misure intraprese dalla società a tutela dell’ambiente.

A tale scopo vengono effettuati controllo sistematici sulle attrezzature (in particolare sui computer), per verificarne la loro funzionalità e conformità alla legge.

Nel caso si riscontrassero irregolarità, tutti i dipendenti sono tenuti a darne tempestiva comunicazione alla Direzione.

 

  1. VIOLAZIONE DEL CODICE ETICO E DISPOSIZIONI SANZIONATORIE

L’accettazione e la condivisione di quanto indicato nel presente Codice Etico, sono parte integrante delle obbligazioni contrattuali del personale della società, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2104 del Codice Civile (Diligenza del prestatore di lavoro: “Il prestatore di lavoro deve usare la diligenza richiesta dalla natura della prestazione dovuta, dall’interesse dell’impresa e da quello superiore della produzione nazionale. Deve inoltre osservare le disposizioni per l’esecuzione e per la disciplina del lavoro impartite dall’imprenditore e dai collaboratori di questo dai quali gerarchicamente dipende.”).

La violazione delle norme del Codice potrà costituire inadempimento delle obbligazioni primarie del rapporto di lavoro o illecito disciplinare, nel rispetto delle procedure previste dallo Statuto dei lavoratori (Legge n. 300/70 art. 7), con ogni conseguenza di legge, anche in ordine alla conservazione del rapporto di lavoro, e potrà comportare il risarcimento dei danni dalla stessa derivante.

La violazione dei principi fissati nel Codice Etico compromette il rapporto fiduciario tra  la società e i propri dipendenti, consulenti, collaboratori a vario titolo, clienti, soci, fornitori, e sarà perseguita incisivamente e immediatamente attraverso provvedimenti disciplinari adeguati e proporzionati, indipendentemente dall’eventuale rilevanza penale nei casi in cui costituiscano reato.

 

  1. UTILIZZO DI SISTEMI INFORMATICI

L’utilizzo di strumenti informatici nell’esercizio delle mansioni lavorative affidate dalla società è soggetto alle condizioni previste dai contratti di licenza e dalle norme giuridiche in vigore.

È inoltre fatto espresso divieto a tutto il personale della società di utilizzare i sistemi informatici della società per motivi non connessi alle attività lavorative.

 

  1. ADOZIONE E DIFFUSIONE

Il Codice Etico ed i suoi eventuali futuri aggiornamenti vengono definiti ed approvati dal titolare nonché legale rappresentante di Villa Borghini Europa srl.

E’ pubblicato con adeguato risalto nel sito aziendale

La ditta informa le parti interessate (dipendenti, collaboratori, fornitori, partners commerciali) dell’avvenuta approvazione del modello e le invita a prenderne visione sul sito www………Tale informativa viene inserita nell’ambito dei relativi accordi contrattuali la cui firma rende evidenza della presa visione della relativa documentazione. Per i contratti già in essere all’approvazione del modello, l’informativa viene notificata autonomamente.